lunedì 3 aprile 2017

Sformatini di piselli e porri per #seguilestagioni


piselli

Inizio del mese, per chi mi segue da un po', sa che vuol dire un nuovo appuntamento con #seguilestagioni, l'iniziativa che riporta l'attenzione sui prodotti di stagione con post di diverse blogger che spaziano dal food alla decorazione, dalle idee per la tavola ai profumi, dai viaggi al cucito.

Io per questo inizio di primavera ho scelto i piselli e li ho utilizzati per degli sfiziosi sformatini che quasi sicuramente piaceranno anche ai bambini. Un modo simpatico per far mangiare legumi e verdure anche a loro.

peonie

legumi

Ingredienti
(per 4 monoporzioni)

200 gr. piselli sgranati
100 gr. porro
40 gr. parmigiano grattugiato
250 ml. brodo vegetale 
1 dl. panna da cucina
2 uova 
2 cucchiai olio e.v.o. 
sale e pepe  q.b.
olio e pangrattato per gli stampini

Accendete il forno a 180°C. Tagliate a rondelle il porro e stufatelo in due cucchiai di olio extra vergine d'oliva. Aggiungete i piselli, fate andare a fiamma moderata per pochi minuti e intanto mescolate, poi aggiungete il brodo fino a coprire quasi i piselli e cuocete a fuoco medio basso per circa 15 minuti e comunque fino a quando il liquido non si sarà assorbito del tutto. Trasferite su un piatto e fate raffreddare.
In una ciotola sbattete le 2 uova, unite il parmigiano, la panna, il sale ed il pepe e i piselli cotti coi porri. Mescolate e versate il composto in stampini monoporzione oliati e spolverati con del pangrattato.
Infornate per 25 minuti.
Sfornate e fate intiepidire prima di servire.

piselli e porri

sformatini



Qui sotto trovate la lista redatta da Anna Marangella dei prodotti di Aprile da poter salvare e stampare.
lista di aprile

Questo mese partecipano insieme a me a questo progetto anche:
Anna Marangella - Ultimissime dal forno
Simona Milani - Pensieri e Pasticci
Lisa Verrastro - Lismary's cottage
Enrica Coccola - Coccolatime
Susy May - Coscina di pollo
Alisa Secchi - Alise Home Shabby Chic
Maria Martino - La mia casa nel vento
Beatrice Rossi - Beatitudini in Cucina
Ely Valsecchi - Nella cucina di Ely

e se volete andare a vedere i post precedenti ci trovate anche su
  facebook: https://www.facebook.com/seguilestagioni
pinterest: https://it.pinterest.com/ultimissime/seguilestagioni/
instagram: #seguilestagioni

Vi aspetto al prossimo appuntamento di #seguilestagioni, a Maggio !

post signature
All photos by Sento i pollici che prudono

domenica 26 marzo 2017

Chiffon cake marmorizzata


torta marmorizzata

E' sera, tra un'oretta si cenerà e io mi sono nascosta in camera da letto, dove ho la mia postazione computer, per scrivere il post che, se non approfitto di questo momento, la "signora perditempo" (che sarei io) pubblica la ricetta della torta chissà quando ! 

Intanto dalla cucina arrivano voci maschili di qualcuno che deve fare i compiti e di qualcun'altro che stasera prepara la cena (branzino alla griglia sulla brace del camino). Il lui grande mi strilla chiedendo cosa deve fare e come deve insaporire il pesce. Il lui piccolo, tra risoluzione di problemi e operazioni in colonna, continua a fare avanti e indietro per farmi controllare se vanno bene. 

Non mi sono nascosta per niente bene. 
Ma perché certe cose non le faccio quando sono sola ?!?!?!?!? Mah ! 
Sarà meglio che mi sbrighi e tagli corto ;)

Ah, dimenticavo una cosa importantissima: questa ricetta l'ho "rubata" alla brava Simona Milani del blog Pensieri e Pasticci che a sua volta l'aveva presa dal libro Le fluffose di Monica Zacchia. Avevo giusto uno stampo da chiffon cake, utilizzato una volta sola, che reclamava la sua utilità. 

chiffon cake

Ingredienti

200 gr. zucchero
4 uova bio
170 gr. farina bianca 00
20 gr. cacao amaro in polvere
120 gr. acqua tiepida
80 gr. olio di semi di girasole
2 pizzichi sale fino
1 bustina lievito per dolci
1 bustina cremor tartaro
2 - 3 cucchiai latte

1 stampo da chiffon cake da 18 cm. di diametro o uno stampo per ciambellone dai bordi alti


Per prima cosa accendete il forno a 150°C.  
Prendete due ciotole capienti.
-Nella prima setacciate 100 gr. di zucchero con 95 gr. di farina, mezza bustina di lievito (8 gr.) ed un pizzico di sale. Fate un buco al centro.
-Nella seconda setacciate gli altri 100 gr. di zucchero coi 20 gr. di cacao amaro, un pizzico di sale, la mezza bustina di lievito e 75 gr. di farina. Fate un buco al centro anche qua.

Separate le uova: mettete due tuorli al centro di ogni ciotola contenente le farine setacciate e versate gli albumi in un altro contenitore. Montate gli albumi col cremor tartaro finché non avrete un bel composto spumoso e soffice.
In una ciotolina a parte emulsionate l'olio con l'acqua tiepida, sbattendo con una piccola frusta o con una forchetta.

Ora, nelle due ciotole con gli ingredienti secchi ed i tuorli versate, al centro, metà del liquido emulsionato, mescolando con due cucchiai o spatole differenti per non macchiare i due impasti. Aggiungete i cucchiai di latte nell'impasto al cacao e continuate ad amalgamare.

A questo punto unite in ciascun impasto metà degli albumi montati a neve ferma, mescolando dal basso verso l'alto per non smontarli.
Prendete lo stampo da chiffon cake (che NON va nè imburrato nè infarinato) e versate l'impasto bianco alternandolo a quello al cacao fino all'esaurimento dei composti.
Se non avete lo stampo da chiffon cake,  va benissimo anche uno da ciambellone, coi bordi alti. Questo, invece, andrà imburrato (o oliato) ed infarinato.

Infornate a 150° per 75 minuti. Una volta cotta sfornate e capovolgete lo stampo a testa in giù. Lo stampo da chiffon cake, infatti, è provvisto di piedini appositi che permettono alla torta di prendere aria, di raffreddarsi in modo omogeneo e di staccarsi da sola. Quando sarà completamente raffreddata dovrete staccare la parte superiore dello stampo, aiutatevi con un coltello sottile ed affilato.
Una spolverata di zucchero a velo per il tocco finale.

torta per colazione

Io la trovo bellissima e di grande effetto. Resta molto molto soffice e delicata, non troppo dolce, perfetta per qualsiasi momento della giornata. 

post signature
All photos by Sento i pollici che prudono

mercoledì 1 marzo 2017

Sablée al cacao con cremino di nocciole per #seguilestagioni

cremino

Primo giorno di marzo col sole ed il vento. Si sente già profumo di primavera, una stagione che adoro. Purtroppo le previsioni dicono che domani farà di nuovo brutto, speriamo si sbaglino, altrimenti mi "consoleró" con questi ottimi biscotti ;)
Avevo stampato e tenuto da parte la ricetta, trovata in internet, perché mi ispirava tantissimo. Purtroppo sulla stampa non c'è il link o il riferimento alla pagina ed è passato così tanto tempo che non ricordo la fonte, altrimenti l'avrei messa.
 Per questo appuntamento di #seguilestagioni ho colto la palla al balzo e ho scelto, dalla lista, la frutta secca visto che uno degli ingredienti della ricetta è la pasta di nocciole. 

frutta secca

Ingredienti
225 gr. farina 0
25 gr. cacao amaro
150 gr. burro
100 gr. zucchero a velo
12 gr. tuorlo
25 gr. uovo
per il cremino:
250 gr. cioccolato bianco
125 gr. pasta di nocciole

Pizzicate velocemente la farina con il burro. Aggiungete gli altri ingredienti (il cacao, l'uovo ed il tuorlo e lo zucchero a velo) impastate, formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e sistemate nel frigorifero a riposare.
Riprendete l'impasto e stendetelo ad uno spessore di circa 4-6 mm. Coppate con un taglia biscotti. Cuocete in forno preriscaldato a 170 °C per circa 10/12 minuti. Fate raffreddare. 
Per il cremino: la pasta di nocciole si può acquistare, ma potete benissimo farla voi, basta frullare in un mixer le nocciole pelate e tostate. All'inizio si trasformeranno in granella, poi rilasceranno il loro olio formando una crema fluida e liscia. Per non surriscaldare il mixer consiglio di procedere ad impulsi. 
Fate sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria. Aggiungete la pasta di nocciole e mescolate. Scegliete un contenitore tipo una leccarda (con qualche cm. di bordo) o una pirofila, in base allo spessore che vorrete ottenere per il cremino (il mio è di 5 mm.) e foderatelo con carta da forno. Versate il cremino, livellatelo e mettetelo a raffreddare. Coppate con lo stesso stampo utilizzato per i sablée. Assemblate i biscotti con il cremino. 

biscotti al cacao

Li ho fatti di due misure, per la bocca dei grandi e quella dei piccini. 
Sono davvero squisiti !

segui le stagioni

E se vi avanza del cremino, com'è successo a me, potete scioglierlo nuovamente e colarlo in stampini di silicone per cioccolatini. All'interno di questi cuoricini c'è anche una nocciola intera e quasi quasi... qualcuno lo tufferò nel cioccolato fondente fuso ! 

Qui di seguito vi lascio la consueta lista della spesa, utile promemoria da poter salvare e stampare, preparata da Anna di Ultimissime dal forno
lista della spesa
 

Questo mese partecipano insieme a me a questo progetto anche: 
Anna Marangella - Ultimissime dal forno
Simona Milani - Pensieri e Pasticci 
Lisa Verrastro - Lismary's cottage
Enrica Coccola - Coccolatime
Susy May - Coscina di pollo
Alisa Secchi - Alise Home Shabby Chic 
Maria Martino - La mia casa nel vento
Beatrice Rossi - Beatitudini in Cucina 

e se volete andare a vedere i post precedenti ci trovate anche su

  facebook: https://www.facebook.com/seguilestagioni 

pinterest: https://it.pinterest.com/ultimissime/seguilestagioni/

instagram: #seguilestagioni 

Vi aspetto al prossimo appuntamento di #seguilestagioni, ad Aprile !


La tazza è realizzata da me. Per le personalizzazioni potete contattarmi via email. 

post signature
All photos by Sento i pollici che prudono